Login
 
_insegnami a scrivere!
_insegnami a scrivere
 
meta
_Il mio diario del parlare materno

12 agosto 2006

La clessidra torna a contare i suoi granelli, le pietre rotolano in alto verso la punta della roccia dalla quale si sono staccate, le lagrime risalgono le palpebre per raggiungere l’occhio da cui sono sgorgate, le acque dei fiumi dalla foce del mare risalgono alla sorgente, le foglie e i rami degli alberi restituiscono linfa alle radici, il cinguettio di un nido torna ad essere un tenue crepitio di guscio. L’universo intero si ricongiunge a ritroso al suo alveo natale. Tutto si compatta e si confonde in un’istantanea sfocata e incerta dove la Natura cela il proprio mistero. E mentre il mio pensiero insegue le volatili rappresentazioni di questa pangenesi all’incontrario, il mio bambino di sedici mesi tira un lembo del mio vestito per attirarmi a sé: mi mostra un foglio di carta un po’ sgualcito e una penna. Con sguardo acceso, dice: “Mamma, ih, ih!!”. Che in estrema sintesi, tradotto in poche, inadeguate parole significa: “Mamma, insegnami a scrivere!”

Ritorna al Sommario del Diario

Copyright (c) 2000-2010