Login
 
_mammablog
mammablog
 
meta
_Il mio diario del parlare materno

15 giugno 2006

"C’era una casa tanto carina, senza soffitta, senza cucina, non si poteva entrarci dentro perché non c’era il pavimento, non si poteva fare pipì perché non c’era vasino lì, ma era bella, bella davvero in via dei matti al numero zero". Questa deliziosa canzoncina, l’ho scoperta grazie a Lidia, che ama cantarla sottovoce all’orecchio dei suoi nipotini. E loro, docilmente, si lasciano trasportare, in una giostra d’immagini dove il senso delle parole conta poco, in questo caso, perché è più importante il modo in cui Lidia modula la voce sussurrando, soffiando quasi il suono, per comunicare loro un sentimento profondo, di delicata tenerezza, di cui il loro cuore s’inebria.

Ritorna al Sommario del Diario

Copyright (c) 2000-2010