Login
   
meta
_vacanza estiva 2011

Erice
orbite nordiche
in occhi di Venere
oltre il cielo
d'infinita scala
...per Escher
o per Bach
in fuga

 

Musica di oggi

Riecheggiano corali e orchestre
cuore vibrato fortuna di luna
come dita veloci ramoscelli
...sacri di lotta colmano vuoti
incrinano muri
vincono puri

Crespuscolo Baglio del sole (San Vito Lo Capo)

Un giornale di pietre e vento
Bouganville rosa e verde mare
Pascolo di tormenti e armenti
...tonnare filmiche con serpi in fuga

A chi lascerò tutto questo distante
crepuscolo del fare e del resistere?
Dilegua il sogno nello Zingaro
eterno eremodi un sì senza ritorno.

 

Assad 12 anni tunisino

vende palloni in spiaggia

quanto costa uno?

Chiedono i miei figli

5 euro risponde Assad

lo compriamo gli dicono

lo prendono

e vanno a tuffarsi in mare

Assad dopo un po' ripassa

lascia i palloni sulla sabbia

'posso giocare anch'io?'

e gli altri 'sì vieni'

ora sono lì tutti e 3

i bambini e Assad

bambino pure lui

Prima di andare via:

domani? gli chiedono

Domani, dice salutando

Domani, il sereno

sì penso anch'io

domani sereno

ciao piccolo Assad

 

وداعا ueddàan (arrivederci) piccolo Assad.

Una mezzaluna di lacrima tramonta piano sul cuscino della notte e il mare la raccoglie in un bacino di voci lontane, oggi ho salutato il mio piccolo Assad, lo sguardo più serio e brillante del mondo, venditore di palloni in spiaggia, mentre lo bacio e l'abbraccio, il cuore si scaglia come una pietra sul vetro della finzione, facendolo a pezzi....

e vedo alzarsi una corda sottile tra Casablanca e questa terra benedetta, una corda di speranza e di pace, sorretta dal sorriso triste di un bambino-Dio e nel mio intimo lo invoco con ardore: oh Dio, Padre degli immigrati, ti prego, proteggi il mio piccolo immigrato dal cuore grande come questo mare, sempre

Copyright (c) 2000-2010